Storia della filosofia. 3.La filosofia del Mondo Nuovo (500-600)

Storia della filosofia. 3.La filosofia del Mondo Nuovo (500-600)

I due secoli esaminati in questo volume hanno un'importanza decisiva per la formazione del mondo moderno. Il Cinquecento è un secolo di conflitti, l'Europa è dominata da guerre, fame e morte e la Chiesa è travagliata dal più drammatico conflitto interno della sua storia, determinato da questioni teologiche e collegato alla nascita degli stati nazionali. Le grandi scoperte geografiche e il nuovo cosmo rivelato dall'astronomia copernicana aprono larghe falle nella cultura. Carlostadio e Muntzer, Copernico e Keplero, Bruno e Galileo, combattono tutti una lotta contro le vecchie imposizioni e a favore di una nuova visione della realtà. Su questo sfondo di conflitti, resi più acuti dalla spaccatura del mondo cristiano nei due partiti della Riforma e della Controriforma, si colloca il lavoro filosofico del Seicento: un lavoro di una nuova formazione e di profondo rinnovamento, in tutti i campi, da quello della metafisica col 'cogito' cartesiano, a quello della teoria dell'uomo e dello Stato con Hobbes,a quello scientifico, in cui getta solide basi Galileo.
Al momento non disponibile, ordinabile in 3 settimane circa Ordina libro

Dettagli Libro

Libri che ti potrebbero interessare