Opere cinematografiche

Opere cinematografiche

Sceneggiature, schede tecniche, contratti, riflessioni critiche sul cinema, il suo linguaggio, i suoi maestri: di tutto questo sono fatti gli scritti cinematografici di Debord qui raccolti, talora inediti in Italia, composti fra il 1952 e il 1990. Soprattutto, sono fatti di quella materia, sovversiva e scavata nella propria biografia, che è la coscienza critica e artistica di Debord. Dalle inquadrature sulla "micro-società provvisoria" di Parigi alle riflessioni sul tempo e l'avvenire, sempre mancati; dalla constatazione della ripetitività alienata del linguagggio, in cui "la serie delle parole si ricostituisce, e i gesti si riconoscono", al "paradosso del banditismo" in cui è costretto a vivere chi ha deciso di trasformare le regole del mondo ma si è escluso dalla partecipazione al gioco, per il fatto stesso di averlo inventato. Non voglio conservare nulla del linguaggio di quest'arte superata, se non forse il controcampo sulle idee passeggere di un'epoca. Sì, mi vanto di fare un film con qualsiasi cosa; e trovo divertente che se ne lamentino coloro che hanno lasciato fare qualsiasi cosa di tutta la loro vita."
 
Prezzo: € 20,00
Momentaneamente non ordinabile Aggiungi a lista dei desideri

Dettagli Libro

Libri che ti potrebbero interessare