Tradiction de la Lex Romana. Wisigothorum en la peninsula Iberica

Tradiction de la Lex Romana. Wisigothorum en la peninsula Iberica

Questo testo, scritto in lingua spagnola, si concentra sullo studio della influenza che essa ha avuto la tradizione della Lex Romana dei Visigoti (506 dC) nella penisola iberica dopo la crisi della parte dell'Impero Romano d'Occidente (476 dC), attraverso l'indagine di alcuni manoscritti come le Fórmulas Visigoda, le Leges Vigisothorumy los Concilios Hispánicos, la maggior parte dei quali conteneva norme derivate dal diritto romano sancito dal Codice Teodosiano (438 dC), diffusosi nel territorio e che ha permesso loro di conservarlo e di attuarlo fino al dodicesimo secolo. In questo studio, che è stato iniziato da Mommsen, l'autrice intende completare la ricerca sul diritto specifico dei Visigo che fu in vigore e applicato nella penisola iberica per oltre 500 anni. Per fare ciò, Virginia Abelanda si concentra sull'analisi degli argomenti discussi nei vari testi di origine iberica, concludendo il suo lavorocon un confronto tra il codice Teodosiano e i manoscritti spagnoli che presenta, descrivendone l'esatta correlazione.
Momentaneamente non ordinabile

Dettagli Libro

Libri che ti potrebbero interessare

Belli dentro
Belli dentro

Alvaro D'Emilio
Macintosh. La nuda verità
Macintosh. La nuda verità

Idieffe sas, Scott Kelby
Romanzi e prose. 3.
Romanzi e prose. 3.

E. Zinato, Emanuele Zinato, Paolo Volponi
I sette peccati del capitale. La risposta di un imprenditore
I sette peccati del capitale. La rispost...

Ernesto Auci, Tito Tettamanti