Perché diciamo le bugie

Perché diciamo le bugie

La bugia è un campo in cui tutti sono esperti: esperti narratori ed esperti ascoltatori. Ma soprattutto si è espertissimi, a tutte le età, nel gioco di dimenticare le bugie, quelle raccontate agli altri e quelle raccontate a se stessi. Ed è un gioco d'azzardo nel quale si vince o si perde molto più di quello che solitamente si crede.Gianna Schelotto, in questo appassionante 'giallo psicologico', passa in rassegna le regole del gioco più giocato nel mondo e va alla coraggiosa ricerca delle sue ragioni vere, narrando e spiegando vicende quotidiane di bugie piccole e grandi, banali o tragiche. Perché le cause delle bugie, si sa, sono tante e sono sempre le solite: le si racconta per amore o per odio, per coraggio o per viltà, per furbizia o per stupidità, per angoscia o per allegria... Ma le ragioni più profonde sfuggono di solito anche all'attenzione degli studiosi. Sono le trame sottili, delicatissime di un gioco di potere, di un assedio in cui la verità - nella vita di tutti - si lascia intravedere, ti sfiora per un attimo e poi si dilegua per sempre. Ed è poi così sicuro che la verità sia il contrario della bugia? No, sono due emozioni inseparabili, che si nutrono una dell'altra e si trasformano a vicenda, intrecciando continuamente il Bene e il Male. Così anche nelle storie narrate in queste pagine il Bene e il Male sono intrecciati, tra le righe, perché il lettore avventurosamente li scovi.
 
Prezzo: € 9,50
Momentaneamente non ordinabile Aggiungi a lista dei desideri

Dettagli Libro

Libri che ti potrebbero interessare