Le benevole

Le benevole

Maximilian Aue dirige una fabbrica di merletti nel Nord della Francia, la guerra è ormai lontana. E nato in Alsazia da madre francese: parla così bene la lingua materna che non ha avuto difficoltà a nascondere, durante il caos del dopoguerra, il suo passato da ufficiale delle SS. Racconta la sua storia senza alcun rimorso. Infanzia in Francia, studi di diritto e di economia politica in Germania: il giovane Maximilian è intelligente, colto, omosessuale (in lui l'omosessualità si lega all'incesto, all'amore morboso per la sorella). Sorpreso in un luogo compromettente, viene salvato da un giovane SS che lo prende sotto la sua protezione: Max entra nelle SS anche perché è affascinato dall'ideologia nazista. Dopo essere stato a Parigi, passa sul fronte orientale: in qualità di ufficiale redige rapporti per i vertici del Reich sull'avanzare della campagna di Russia. Ferito alla testa a Stalingrado, si salva per miracolo e diventa un eroe nazionale. In seguito lavora a stretto contatto con Himmler per riorganizzare i campi di concentramento, e viene spedito a cercare in Ungheria manodopera per le industrie belliche. A Berlino si dedica alla scherma e al nuoto; assiste ai concerti diretti da Karajan e Furtwangler; ha una sterile storia sentimentale con una donna. Dopo un tentativo di fuga in Pomerania, ritorna nella capitale e vive il crepuscolo del nazismo. Un affresco epico e tragico, che fa rivivere la tragedia della seconda guerra mondiale dal punto di vista ripugnante dei carnefici.
 
Prezzo: € 17,00
Disponibile in 2 giorni lavorativi Aggiungi al carrello Aggiungi a lista dei desideri

Dettagli Libro

Libri che ti potrebbero interessare

Le benevole
Le benevole

Jonathan Littell, Margherita Botto
Benevole (Le)
Benevole (Le)

Jonathan Littell, M. Botto
Studi
Studi

Jonathan Littell, M. Botto
Cecenia, anno III
Cecenia, anno III

Jonathan Littell, M. Botto
Le benevole
Le benevole

Jonathan Littell, M. Botto
Trittico. Tre studi da Francis Bacon
Trittico. Tre studi da Francis Bacon

Jonathan Littell, L. Bianco
Racconto su niente
Racconto su niente

Littell Jonathan
Il salotto, l'accademia, la lingua. Tre istituzioni letterarie
Il salotto, l'accademia, la lingua. Tre ...

Marc Fumaroli, Margherita Botto, M. Botto
Cinema: cent'anni di storia
Cinema: cent'anni di storia

René Prédal, Margherita Botto, M. Botto, Alberto Farassino
Mia madre, la mia bambina
Mia madre, la mia bambina

Tahar Ben Jelloun, Margherita Botto, M. Botto