Il movimento brasiliano Sem terra. Una lunga lotta contadina contro il latifondo e le multinazionali

Il movimento brasiliano Sem terra. Una lunga lotta contadina contro il latifondo e le multinazionali

Il Movimento dos trabalhadores rurais sem terra (MST) è uno dei movimenti sociali più importanti dell'America Latina. È presente in tutto il Brasile e si batte per la riforma agraria e per un'agricoltura sostenibile. Promuove l'occupazione delle terre incolte in uno dei pochi paesi al mondo dove non è mai stata attuata una riforma agraria. Organizza più di 600.000 famiglie di piccoli contadini nelle sue comunità rurali ed esercita una profonda influenza sulla vita politica e culturale brasiliana. Ma ha anche riacceso un antico conflitto attorno alla proprietà della terra provocando una serie di violenti scontri tra contadini, forze di polizia e milizie private dei grandi proprietari terrieri. È stato uno dei soggetti fondatori della Via Campesina, che coordina centinaia di organizzazioni di lavoratori rurali in tutto il mondo, e che su scala globale promuove la mobilitazione contro le politiche dell'Organizzazione mondiale del commercio. Il volume racconta la storia e la vita interna del MST: una testimonianza di quella vigorosa rinascita dei movimenti contadini che si sta registrando da alcuni decenni e che rappresenta una delle forme più estese e mature d'opposizione al sistema neoliberista.
Disponibile in 7 giorni lavorativi Ordina libro

Dettagli Libro

  • Titolo: Il movimento brasiliano Sem terra. Una lunga lotta contadina contro il latifondo e le multinazionali
  • Autore: Aldo Marchetti
  • Curatore:
  • Traduttore:
  • Illustratore:
  • Editore: Carocci
  • Collana: Studi storici Carocci
  • Data di Pubblicazione: 2022
  • Pagine: 288
  • Formato: Brossura
  • ISBN: 9788829012176
  • Società - Politica

Libri che ti potrebbero interessare

Cuore vivo. Le lucerne di Aldo Rontini. Catalogo della mostra (Torgiano, 7 dicembre 2007-20 gennaio 2008). Ediz. italiana e inglese
Cuore vivo. Le lucerne di Aldo Rontini. ...

Maria Grazia Marchetti Lungarotti, R. Sforza