L'uomo che disse no a Hitler. Josef Mayr-Nusser, un eroe solitario

L'uomo che disse no a Hitler. Josef Mayr-Nusser, un eroe solitario

"Se nessuno avrà mai il coraggio di contrastare il nazionalsocialismo, questo sistema non crollerà mai!". E il 4 ottobre del 1944 e la giovane recluta delle SS, il sudtirolese Josef Mayr-Nusser, ha appena gridato la sua obiezione di coscienza di cristiano alla dittatura: "Signor maresciallo maggiore, io non posso giurare a Hitler". I compagni tentano di convincerlo a tornare sui suoi passi e a salvarsi la vita. Niente da fare: "Intorno a noi c'è il buio, aveva scritto già alla metà degli anni Trenta, il buio della miscredenza, dell'indifferenza, del disprezzo e della persecuzione. Dare testimonianza oggi è la nostra unica arma efficace". Il padre di famiglia e presidente della sezione giovanile dell'Azione cattolica di Bolzano viene arrestato, e nel febbraio del '45 sarà condannato a morte e avviato a Dachau. Ma non ci arriverà mai. Il treno della morte è costretto a stazionare a Erlangen a causa di un bombardamento alleato. Josef, stremato per le privazioni e per un edema polmonare, il 24 febbraio 1945 muore sul carro bestiame con in mano il vangelo e il messale.
Momentaneamente non ordinabile

Dettagli Libro

Libri che ti potrebbero interessare

Weil das Leben siegen wird! Luis Lintner. Mystiker, Kampfer, Martyrer
Weil das Leben siegen wird! Luis Lintner...

M. Martin Lintner, Francesco Comina, Christl Fink
Il sapore della libertà
Il sapore della libertà

Comina Francesco, Barros Marcelo
Qui la meta è partire
Qui la meta è partire

Comina Francesco, Paoli Arturo