Via Quarto 49. In Friuli, a casa mia

Via Quarto 49. In Friuli, a casa mia

Via Quarto 49. In Friuli, a casa mia: “Certo, fra te e me, non c’è mai stato amore, non ci siamo mai presi, non c’è mai stato feeling. Volevo passeggiare in te come fanno le madri che passeggiano sui sogni dei propri figli. M’illusi vanamente per tre anni interi di ascoltare le corde della tua anima... Ma non volermene”. E’ la sintesi di un rapporto non riuscito, di un amore male amato o di un desiderio non soddisfatto, chissà… Di certo sono le parole che Ezio Vendrame dedica alla città di Udine nel suo “Via Quarto Quarto 49. In Friuli, a casa mia” Un libro che lo scrittore friulano compaesano di Pasolini (coincidenza cui Vendrame tiene moltissimo) pubblica dopo tre anni di silenzio: tre anni trascorsi a Udine, cttà dove l’ex calciatore (“ex ma proprio ex”, come lui ama sottolineare) è arrivato quasi per caso, dopo aver lasciato il suo paese di San Giovanni di Casarsa, andando ad abitare in via Quarto 49, a pochi passi dal parco creato al posto dello stadio Moretti dove da ragazzino iniziò la sua carriera di sportiva. Nelle descrizioni di luoghi e personaggi della città c’è tutto lo stile originale di Vendrame, che alterna immagini delicate a solenni legnate corredate di nomi e cognomi.... E poi ci sono le conversazioni e i silenzi scambiati con gli amici, parole sul calcio e su alcuni nomi da salvare in un mondo che lui non sopporta proprio più… Va detto che dallo scorso mese di maggio Vendrame non abita più a Udine: sul libro, enigmaticamente e un po’ drammaticamente, scrive di sé: "Se ancora vivente, non si sa più dove vive”."Of course, between you and me, there was never love, we've never taken, there never was feeling. I wanted to walk in you as do mothers walking their children's dreams. I deluded in vain for three full years to hear the strings of your soul ... But don't mind me ". It is the synthesis of a failed relationship, a love sick loved one or an unsatisfied desire, who knows ... You certainly are the words that Ezio Vendrame dedication to the city of Udine in his "Via fourth quarter 49. In Friuli, at my house " A book that Friulian writer Pasolini's neighbor (coincidence that Valentine holds a lot) after three years of silence: three years in Udine city where the former footballer ("ex but former lover", as he likes to point out) arrived almost by accident, after leaving his village of San Giovanni di Casarsa, going to live in via Quarto 49, a short walk from the Park created in place of the stadio Moretti where as a child he began his career in sports. In the descriptions of people and places of the city is the original style of Valentine, delicate images in solemn beat accompanied by full names. ... And then there are the conversations and the silence exchanged with friends, words on the stock and on certain names to be saved to a world he can't stand it anymore ... It must be said that since last may Valentine no longer lives in Udine: about the book, enigmatically and somewhat dramatically, writes about himself: "If still alive, no longer know where he lives."
 
Prezzo: € 12,00
Disponibile in 2 giorni lavorativi Aggiungi al carrello Aggiungi a lista dei desideri

Dettagli Libro

Libri che ti potrebbero interessare

Le cose della vita
Le cose della vita

Vendrame Ezio
Teologia della bellezza. L'arte dell'icona
Teologia della bellezza. L'arte dell'ico...

Pavel Evdokimov, G. Da Vetralla, A. Crema, V. Gambi, G. Vendrame
La teologia della carità. Il primato di Dio nella compagnia degli uomini
La teologia della carità. Il primato di...

Giancarlo Vendrame, G. Della Coletta
Occhi che non vedono
Occhi che non vedono

J. A. Gonzalez Sainz, V. Vendrame
Relazioni di accoglienza e dono dell'agape
Relazioni di accoglienza e dono dell'aga...

Giancarlo Vendrame, M. Chiodi, L. Pillonetto